Linea Linea M9

La linea M9 ricalca l’intera tratta della Ferrovia Roma-Ostia, trasformandola in metropolitana di superficie.

È una linea di grande valore strategico poiché consente di agevolare il pendolarismo tra le due località, nonché di dotare Roma di un accesso veloce al mare. Il che è precondizione per qualunque politica di rilancio di Ostia come località turistica (culturale e balneare).

Oggi la Roma-Ostia svolge un servizio piuttosto scadente, con convogli vecchi e una frequenza, nelle ore di punta, di 10 minuti. L’inserimento della linea nel sistema Metrovia e la sua trasformazione in metropolitana di superficie prevede la sostituzione dei convogli e la modernizzazione del materiale rotabile. In questo modo la M9 può garantire fino a 20 corse l’ora e soddisfare appieno la domanda di mobilità sulla tratta.

La linea M9 è collegata alle linee M2, M4, M6 e alla Circle Line, attraverso il nodo di scambio Ostiense-Piramide.

Per inserire la linea M9 nel sistema Metrovia sono necessarie alcune opere di adeguamento e trasformazione:

  • opere connesse all’adeguamento della tratta;
  • miglioramento della connessione fra le stazioni Ostiense e Piramide;
  • raddoppio delle stazioni Garbatella e Marconi, che diventano fermate anche della M9 oltre che della M2;
  • realizzazione della nuove fermate Mezzocammino, Giardino di Roma, Stagni di Ostia.

È inoltre necessario adeguare la segnaletica e la comunicazione visiva al nuovo servizio integrato.

La graduale trasformazione della Ferrovia Roma Ostia in linea metropolitana è già prevista, con l’aggiunta di nuove stazioni. Nel progetto Metrovia si conservano le fermate già pianificate, con l’aggiunta di nostre proposte, come Stagni di Ostia.

ESTENSIONE M9

Proposta presentata al PUMS: prolungare in sotterranea l’attuale Roma Lido (M9 del sistema Metrovia) dalla stazione Piramide-Ostiense fino alla stazione di Flaminio, per uno scambio con Metro A e con la Roma Nord (rispettivamente M1 e M8 del sistema Metrovia).
Questo intervento, che presuppone la trasformazione della Roma Lido in metropolitana, consente la creazione di un collegamento su ferro lungo l’asse nord-sud, essenziale e oggi assente, nonché l’attraversamento del centro storico con quattro importanti fermate, di cui una (Venezia) di scambio con Metro C (M3).
Nuove fermate: Marmorata, Foro Boario, Venezia, Augusto Imperatore.