Linea M4

La linea M4 è la dorsale principale del nuovo sistema, che lambisce tutto il centro della città partendo da Nord per arrivare all’Aeroporto di Fiumicino. Deriva dalla tratta urbana dell’attuale FL1, con l’aggiunta però di numerose nuove fermate.

Linea M4

La M4 è un cordone connettivo essenziale che attraversa la città toccando le grandi stazioni di Tiburtina, Pigneto, Tuscolana, Ostiense e Trastevere e incrociando con quasi tutto il sistema del ferro.

Il tracciato coincide in larga parte con quello della FL1 attuale, fatta salva la deviazione a Smistamento con la realizzazione di una nuova bretella, nuova stazione sotterranea a Fidene, scavallo della linea “lenta” e nuovo tratto in superficie fino a Colle Salario accanto al fascio di binari esistente.

Il servizio si affianca in parallelo a quello della S1 (attuale tratto FL1), che dalla linea passante per Val D’Ala viene poi dirottata a Termini.

I benefici per i viaggiatori sono evidenti. Anche perché è prevista la creazione di numerose nuove fermate sulla tratta, oltre all’adeguamento di fermate esistenti al fine di aumentare la capillarità del servizio.

Ma non solo. Sia la M4 sia la M6 svolgono un’importante funzione di smistamento tangenziale del carico dei viaggiatori, alleggerendo così le linee M1 ed M2.

Le due linee la M4 e M6 corrono in parallelo nella tratta OstienseTrastevere, con il positivo effetto di raddoppiare la frequenza dei convogli.

La M4 scambia con tutte le linee M, nonché la ferrovia urbana MO.
Scvambia di fatto con l’intera maglia dei Metrotram: T1, T2, T3, T4, T5, T6, T7, T8, T9, T10, T12, T13, T14, T15, T16, T17 e Archeotram. Escluse solo le linee T11 e TVA.
Scambia anche con quasi tutte le Linee S, tranne S11.

La realizzazione della M4 richiede importanti variazioni alla pianificazione del PUMS, a beneficio dell’intero sistema.

  1. Inidrizza la prosecuzione di MB oltre Jonio in direzione nordest e non in direzione nord (già servita da M4), ampliando la copertura metropolitana del quadrante.
  2. Indirizza il tracciato di MD sul versante destro del Tevere, dopo la fermata Fermi e quindi in direzione sud, la più naturale. Non più il versante sinistro del Tevere, che in zona Portuense è già servito da M4. Il vantaggio è quello di coprire una zona molto più densa.
  3. Rende inutile lo sfiocco della Metromare verso l’aeroporto di Fiumicino, in favore di un più efficace servizio diretto Eur-Fiumicino che sfrutta in massima parte i binari di M4.

Per realizzare la linea, sul percorso sono necessarie alcune opere di trasformazione e adeguamento nei punti di interconnessione con altre linee della metropolitana o con le ferrovie regionali:

  • costruzione di una nuova stazione a Colle Salario, con parcheggio di scambio e collegamento verticale con il quartiere sovrastante;
  • realizzazione dei binari tra Colle Salario e Fidene accanto al fascio di binari esistente, con limitato sbancamento delle pendici del colle e sottoattraversamento della linea “lenta”;
  • costruzione di una stazione sotterranea di interscambio tra FL1 (poi S1, S4, S10) e M4 a Fidene;
  • n uovo tratto in superficie tra Fidene e Smistamento e nuove stazioni di Nuovo Salario e Serpentara, con collegamento ettometrico al quartiere adiacente;
  • opere connesse all’adeguamento della tratta;
  • collegamento sotterraneo tra le fermate Libia (M2) e Nomentana (M4) con tapis roulant o altro sistema ettometrico;
  • collegamento sotterraneo tra le fermate Tuscolana (M4) e Pontelungo (M1), da ribattezzare in Tuscolana, con trasferimento ettometrico e realizzazione del nuovo PRG di Tuscolana come da piani RFI;
  • collegamento con le linee M3 e M7 e MO, S4 e S10 alla fermata Pigneto;
  • ristrutturazione della connessione Ostiense (FL5, M4, M1)-Piramide (M9, M2);
  • allestimento di un nuovo ingresso alla stazione Trastevere da piazzale della Radio;
  • creazione di nuove fermate a Val d’Ala-Africano, Batteria Nomentana, Lanciani, Portonaccio, Zama, Appia Antica, Testaccio, Portuense, Meucci, Prospero Colonna, Newton, Colle Salvetti, Cavalieri di Malta, Magliana GRA, Pleiadi, Lago di Traiano, Parco Leonardo Sud. Tutte le nuove fermate da Newton a Parco Leonardo Sud possono prevedere quattro binari, utili per un eventuale nuovo servizio Leonardo Express dall’EUR.

Propedeutica alla realizzazione della linea, la chiusura dell’arco nord dell’Anello Ferroviario come da piani RFI (con connessione a Val d’Ala), in modo da deviarvi il Leonardo Express, che così farebbe il percorso Termini – Tiburtina – Fiumicino Aeroporto passando da nord, pescando da entrambe le stazioni AV di Roma.

È inoltre necessario adeguare la segnaletica e la comunicazione visiva al nuovo servizio integrato.