Linea S9 Civitavecchia - Formia

La linea S9 è la linea delle coste, che va da Formia a Civitavecchia passando per la Gronda Sud.

Linea S9

Il tracciato collega la costa nord e sud del Lazio senza passare dalla Capitale, che sfiora soltanto. Questa linea passante infatti rimane tangenziale a Roma, fermando solo nei nodi di scambio esterni alla città di Ponte Galeria e Tevere Sud, dove l’utente può scendere e passare sui treni metropolitani di M4 o M9 per andare all’aeroporto di Fiumicino, a Ostia oppure verso la città.
In questo modo si evita ai pendolari diretti all’EUR o ai quartieri a sud ovest di Roma di dover andare fino a Termini per poi cambiare e riattraversare mezza città per giungere a destinazione. Grazie a un servizio più diretto le linee su ferro sono realmente appetibili e alternative all’auto privata.

Inoltre, vengono messi direttamente in connessione i porti turistici di Civitavecchia, da cui partono le navi da crociera e i traghetti per la Sardegna, e di Formia, porto per le isole Pontine.

La S9 all’interno del sistema Metrovia offre solo due occasioni di scambio con le linee metropolitane, ma molte di più con altre linee S e con i metrotram.

A Ponte Galeria la S9 scambia con la M4, che porta all’aerostazione di Fiumicino o verso la stazione Trastevere e Ostiense, mentre a Tevere Sud scambia con M9, con cui è possibile raggiungere l’EUR. Ulteriori occasioni di scambio sono nel tragitto tra Civitavecchia e Maccarese, dove è possibile scambiare con S4, S5, S12 e S11; con il Tram Treno Pomezia-Mare tra le nuove fermate di Pontina, posta immediatamente a sud di Spinaceto, e Pomezia; e con le S7, S8 e S10 tra Paglian Casale e Campoleone. Ulteriori scambi con S7 e S10 a Cisterna di Latina e Latina, mentre condivide il tracciato fino al capolinea di Formia-Gaeta con la sola S7.

La frequenza possibile è ogni 20 minuti.

Nel sistema di Metrovia, sulla linea S9 sono necessarie diverse nuove fermate: la già prevista Paglian Casale (alternativa a Santa Palomba), oltre alla realizzazione della Gronda Sud e delle sue nuove fermate di Tevere Sud, Pontina, Castel Romano e Pomezia.

È inoltre necessario adeguare la segnaletica e la comunicazione visiva al nuovo servizio integrato.