Casilina

La nuova fermata Casilina serve la linea M7

La stazione Casilina già esiste: è una stazione ferroviaria attualmente chiusa al traffico passeggeri ma funzionante come scalo merci.

La stazione non è utilizzata come fermata perché si trova in un punto molto isolato.

Il progetto Metrovia prevede la sua riattivazione, che comporta la ristrutturazione e la riconversione dei manufatti esistenti alle nuove esigenze. La nuova stazione necessita anche di un migliore collegamento alle zone abitate. Occorre dunque posizionare gli ingressi anche su via Deruta da un lato, e su via Filarete dall’altro. Da qui, per mezzo di un trasferimento ettometrico sotterraneo, i passeggeri potranno raggiungere le banchine.

Altri accessi sono previsti da via del Mandrione e da via Savorgnan.

La fermata estende il servizio agli abitanti di due zone oggi parzialmente o del tutto sprovviste di trasporto su ferro: una porzione dell’Appio Tuscolano da un lato e Torpignattara dall’altra.

Per realizzare la nuova fermata sono necessarie le opere seguenti:

  • realizzazione di due banchine ad incarrozzamento alto con relative pensiline o coperture
  • un sottopasso di collegamento tra le due banchine
  • un sottopasso di circa 300 metri con trasferimento ettometrico.